Archivio dei tag Gorizia

21/09, ore 18: appuntamento elettorale a Gorizia

Furio Honsell lancia la volata al centrosinistra a Gorizia: mercoledì 21 settembre sarà infatti nel capoluogo isontino, accompagnato da Laura Fasiolo, Elena Gasparin e Cristiana Morsolin, leader dell’opposizione nei Consigli comunali di Gorizia, Cormòns e Monfalcone. Da Honsell, un segnale di unità nel centrosinistra, dunque, e di valorizzazione di tre donne che hanno incarnato il centrosinistra isontino in questo 2022: un segno di attenzione per tutto l’Isontino, territorio fondamentale e chiamato a giocare un ruolo essenziale nei prossimi anni, tra Capitale europea della Cultura e sguardo verso l’Est Europa tornata centrale nelle relazioni internazionali; ma anche un territorio ricco di potenzialità che sono state al centro dei programmi proposti dal centrosinistra già alle amministrative di Gorizia, Cormòns e Monfalcone a giugno, “punti di partenza fondamentali per far ripartire l’Isontino”.
L’appuntamento con Honsell, candidato al collegio uninominale del Senato, è previsto per mercoledì alle ore 18 in via Garibaldi a Gorizia, nello spazio antistante il Caffè Teatro. Il collegio uninominale del Senato è unico per tutto il territorio regionale e Honsell è sostenuto dalla coalizione composta da Partito Democratico, +Europa, Sinistra Italiana e Verdi, Impegno Civico.

27/01: incontro su sanità a Gorizia

Vi segnalo l’appuntamento sul tema della salute e della sanità che si terrà a Gorizia, in Sala Dora Bassi (Via Garibaldi 7), lunedì 27 gennaio, alle ore 18 e vedrà oltre al mio intervento anche quello del Consigliere regionale del Gruppo PD FVG Diego Moretti. Modera Franco Perazza, responsabile sanità segreteria provinciale PD.

L’incontro è aperto al pubblico ed è organizzato dal Gruppo consiliare regionale misto e dal gruppo consiliare regionale del PD FVG.

Iniziative sul territorio goriziano: giorno 8 maggio

Desidero segnalarvi due appuntamenti per la giornata dell’8 maggio nel goriziano: alle ore 17.30, a Gorizia, c/o la Sala Dora Bassi (antistante al Teatro G. Verdi), incontro “L’Europa delle città: ambiente, salute, formazione”; seguirà alle ore 19.30, a Gradisca d’Isonzo c/o l’Agriturismo “Lorenzon Luciano” – Da Zaira, in Via Roma 42, incontro “L’Europa delle città tra ambiente e salute”.

Clicca qui sotto nelle locandine per saperne di più!


Interrogazione su manifestazione apologetica neofascista a Gorizia

Il consigliere HONSELL,

PREMESSO che la Città di Gorizia è stata insignita di Medaglia d’Oro in data 14/05/1948 anche con riferimento alla lotta partigiana e al suo impegno per la Patria e la Democrazia;
CONSIDERATO che le basi della legittimità Repubblicana si fondano sui valori della Democrazia e nel ripudio dell’esperienza autoritaria fascista considerata momento di disonore nella storia nazionale e perenne monito per le generazioni future;
APPURATO che il 19 gennaio una rappresentanza della Decima Mas verrà ricevuta all’interno del Comune di Gorizia dai rappresentanti istituzionali: una manifestazione che si ripete di anno in anno, che nella scorsa edizione è arrivata al punto da vedere i saluti fascisti all’ingresso della delegazione nella Casa comune dei cittadini e sentire poi intonato, in una sala interna, l’inno di guerra della formazione collaborazionista delle forze di occupazione naziste;
PRESO ATTO che l’ANPI, intenzionato come nel passato a manifestare insieme alle forze democratiche cittadine e dell’intero Friuli Venezia Giulia, davanti al Palazzo Municipale, si è visto relegare in una piazza ben distante dal Comune, trattamento peraltro riservato anche a CasaPound, che ha ottenuto il permesso di manifestare in un’ulteriore e diversa piazza di Gorizia: decisione che realizza una sorta di par condicio impossibile ponendo sostanzialmente sullo stesso piano fascismo e antifascismo;
RITENUTO che le iniziative apologetiche in programma a Gorizia siano particolarmente inopportune giungendo a ridosso della celebrazione della Giornata della Memoria e che siano lesive dei principi previsti dalla Costituzione repubblicana e in particolare della specifica norma che al primo comma della XII disposizione transitoria e finale esclude che in Italia si possa ricostituire il partito fascista, oltre che delle leggi Scelba e Mancino;
RITENUTO ALTRESI’ doveroso riaffermare i principi che sono i capisaldi della nostra Costituzione, nata quale reazione dell’intero Paese devastato dalla guerra e dalla dittatura e fermo ripudio del fascismo, strumenti di garanzia della libertà del nostro popolo e dell’intera Europa;

interroga la Giunta

Per conoscere se la Giunta stessa non intenda, per quanto di competenza, effettuare le opportune verifiche e prendere le conseguenti iniziative in merito allo svolgimento dell’iniziativa di Casapound e della presenza istituzionale dell’Associazione Decima Mas nel Comune di Gorizia che, a giudizio dell’interrogante, si pone in contrasto con il dettato costituzionale, rassicurando i cittadini sul pieno esplicarsi delle garanzie antifasciste che sono i capisaldi della Costituzione e custodi della libertà e della democrazia delle cittadine e dei cittadini italiani.